APERTURA Cronaca I FATTI DEL GIORNO

Terremoto di 6,7 in Grecia, due morti a Kos. C’è stato anche un piccolo tsunami

Due turisti sono morti, e più di 100 persone sono rimaste ferite in Grecia, nell’isola greca di Kos, nel mar Egeo, a causa di una scossa di terremoto di magnitudo 6,7 che ha colpito la citta’ turca di Bodrum (l’antica Alicarnasso), la costa turca meridionale e le vicine isole greche. Dopo la scossa si è verificato anche un piccolo tsunami: alcuni testimoni a Kos hanno visto il mare gonfiarsi.

Il servizio geologico degli Stati Uniti ha localizzato l’epicentro del terremoto 10 chilometri a sud di Bodrum e 16 chilometri a sud di Kos, a una profondità di 10 chilometri. Il terremoto è stato avvertito fino alle isole di Rodi e Creta.  La zona e’ sismica e diverse scosse erano state sentite nelle passate settimane.

Nell’isola di Kos un vecchio palazzo e’ crollato, ferendo gli abitanti. Quella di Kos sembra essere l’area maggiormente colpita dal sisma. Le due vittime del terremoto sono due turisti, ha detto il sindaco dell’isola Giorgos Kyritsis senza precisare la nazionalità: sono rimasti uccisi dal crollo del tetto del bar nel quale si trovavano.

Persone spaventate sono uscite di casa e si sono riversate nelle strade temendo che le case potessero crollare. A Bitez, una localita’ turistica a 6 chilometri a ovest di Bodrum, la scossa e’ stata sentita attorno all’1,30 di notte ora locale. Sono seguite due forti scosse di assestamento.

I turisti ospiti degli hotel sono tornati velocemente nelle stanze per recuperare gli oggetti personali ma hanno deciso di trascorrere il resto della notte all’aperto, con lenzuola e cuscini presi dalle vicine sedie a sdraio per allestire letti improvvisati, secondo la testimonianza di un giornalista della Associated Press sul posto. 

(fonte ANSA)

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: