Eventi

La cena al Timeo mette d’accordo i G7 – FOTO

#G7 #Timeo

Dal 1837 il Timeo è uno dei luoghi più suggestivi della Sicilia e da ieri anche i potenti del mondo ne conoscono… “il gusto”.

Infatti, oltre alla posizione ammirata nei decenni da poeti e artisti di tutto il globo, anche la cucina raffinata e autoctona riveste un ruolo primario.

È stato il palagonese Roberto Toro, executive chef del Timeo di Taormina, a realizzare la cena di gala servita dopo l’esibizione dei maestri della Scala di Milano al teatro antico, offerta dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

collage-toro

Una grande selezione di eccellenze siciliane, quelle scelte dallo chef palagonese ed un servizio offerto dal Timeo che non è vacillato nemmeno davanti a richieste “particolari” da parte dei potenti.

«La bellezza di Taormina e la sua posizione simbolica, qui di fronte all’Africa nel Mediterraneo, mi pare abbia esercitato un ruolo positivo tra i leader» – ha confessato il presiedete del consiglio in carica, tentando di smorzare gli animi tra i leader, non sempre leggeri e con priorità comuni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Trump risulta infatti il punto di discordia tra i membri presenti, anche se, a mio avviso, rappresenta una voce fuori fuori da coro che va ascoltata e presa come punto di riflessione. Non solo perché rappresenta il paese più forte del mondo, ma anche perché non sembra necessariamente rinchiuso in quelle dinamiche fatte di apparenza e perbenismo che spesso non fanno gestire alcune situazioni come in realtà si dovrebbe.

D.D.B.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: