Eventi

Iniziato tour sull’Etna, mentre a Giardini Naxos negozi sono chiusi per paura del NO G7 e Catania si fa bella

#G7 #Taormina #Etna #Catania

Iniziano i lavori del G7 con tutti i leader presenti e pronti a discutere i caldi temi dell’incontro.

Nel frattempo le first lady, e un first lord a seguito della tedesca Merkel, sorvolano l’Etna, in attesa dell’arrivo a Catania.

A Giardini Naxos, dove nel pomeriggio di sabato è in programma il corteo del NO G7 temono la devastazione e preferiscono chiudere tutte le attività per proteggere vetrine e montare assi di legno piantandole con i chiodi.

A Catania sono invece pronti per l’arrivo delle accompagnatrici, dopo il giro in elicottero sull’Etna, già iniziato da circa un’ora: «Dalle 12 alle 16.30 potrebbero esserci chiusure temporanee, ma successivamente la situazione tornerà alla normalità. Come vigili urbani, quando possibile, andremo incontro alle esigenze dei residenti. Non ci saranno invece, come alcune voci riportavano, chiusure degli istituti scolastici» – ha dichiarato il comandante della polizia municipale Pietro Belfiore – «Per la giornata catanese legata al G7 abbiamo istituito delle limitazioni al traffico e dei divieti. Infatti, a partire dalla mezzanotte di oggi non si potrà parcheggiare in via Vittorio Emanuele, altezza piazza San Placido, fino alla zona del liceo scientifico Boggio Lera. Piazza Duomo resterà interamente chiusa».

Ricordiamo che l’arrivo delle delegazioni a Catania è previsto alle 14.45 con una breve sosta al teatro romano, pranzo preparato dallo chef Pino Cuttaia del ristorante la Madìa  di Licata con un menù ai profumi di Sicilia e dalle 15 l’inizio del tour con i passaggi ai chiostri, alle cucine e alla sala Vaccarini.

D.D.B.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: