I FATTI DEL GIORNO Musica

PROFILE – Recital di ​​Giuseppe Sanalitro

#musicaclassica

Tre punte sono poche, forse, per descrivere la straordinaria ricchezza musicale di un’isola, come la Sicilia, che la Società Catanese Amici della Musica, nel corso dell’ultimo quinquennio, ha provato a raccontare. E lo fa anche nel corso del suo ultimo appuntamento stagionale, in cui è particolarmente lieta di ospitare il talento di Giuseppe Sanalitro, pianista e compositore nato a Piazza Armerina, ma formatosi alla scuola palermitana. 

​Il suo impegno nell’ambito della musica è, infatti, ad ampio raggio: pianista e compositore, si occupa anche di didattica (teoria e solfeggio, storia della musica e propedeutica) come dell’organizzazione di eventi culturali (Festival Letterario LuccAutori, Università Popolare del Tempo libero “I. Nigrelli” e Corale “Padre E. Cipriano” di Piazza Armerina), di musicoterapia come di valorizzazione della produzione musicale. Tra le firme abituali di Musica intorno, ha intervistato i pianisti Alessandra Celletti e Stefano Bollani come il celeberrimo sassofonista James Senese. Artista a tutto campo, ha esordito in campo letterario con la silloge L’equilibrista (Il filo) ed è stato finalista e vincitore di vari premi letterari (Racconti nella rete, Genti, Terra dei Ciclopi, Franco Rosa, Verba Agrestia, Tindari-Patti). Il soggetto della Scatola di cartone, dal quale è stato tratto l’omonimo corto realizzato dalla Scuola di cinema Immagina di Firenze, ha vinto il Premio Racconti per Corti 2010, riconoscimento di cui è membro della giuria selezionatrice dal 2013. L’ultima sua fatica letteraria, Essenziali essenze, è stata pubblicata nel 2010 dal Centro Studi Tindari Patti editore.
2014-05-04
Particolarmente vasta è anche la sua produzione musicale – di stampo minimalista-impressionista – ben nota al grande publico perché impiegata da numerose testate Rai (Rai2, Rai3, Rai Parlamento) oltre che come musiche di scena per commedie musicali e colonne sonore per film. Nel corso del recital presenterà il suo primo lavoro discografico, Profile, pubblicato nel 2016. “Una linea in mezzo, confine tra due condizioni complementari: io da un lato, contenuto dal perimetro che contiene il resto delle cose dall’altro”: così l’artista descrive il suo album, che contiene ventuno componimento di tono asciutto e deciso, audace e intimo. Profile rappresenta infatti il tentativo di mettere insieme aspetti opposti: il vigore e la delicatezza, l’asprezza e la dolcezza, la decisione e l’incertezza: il risultato esalta le differenze e mette in luce il profilo – personalissimo e originale – di Sanalitro. Tutto questo è ottenuto attraverso una ricerca sul suono pianistico – nella sua essenzialità acustica – volto a declinare alcuni momenti fondamentali della storia della Sicilia: così per Landing in Sicily, ipotetica ricostruzione dello s​barco in Sicilia del 1943; così per Faiddi, che invece coniuga in un tempo di habanera due amori del compositore, il Meridione con il Sud America. E’ un viaggio nel tempo ma anche fuori dal tempo, quello che affronta Sanalitro, per esplorare aspetti e ritmi della musica contemporanea (Adrien, Icaro, Palermo 1992, Nevrotic), con tutto il suo carico di contraddizioni, questioni aperte, itinerari ancora da scoprire, tutti da percorrere.​

                                

 

Catania, ​giovedì 18 maggio 2017, ore 19
Hotel Katane Palace, Sala Archi
(via C. Finocchiaro Aprile, 110)
Società Catanese Amici della Musica

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: