APERTURA Cronaca

Palermo: panico in mensa, studente emula un attacco terroristico

#nowinsicily

Un folle tentativo di emulazione di un attacco Isis o forse uno scherzo di pessimo gusto ha fatto scattare il panico tra gli universitari presenti alla mensa Santi Romano di Palermo.

Il fatto è accaduto ieri sera, durante la cena uno studente marocchino di 26 anni, è entrato nella grande sala con uno zaino in mano gridando contro i colleghi: «Chi è ebreo esca, chi è musulmano esca, chi è cristiano esca». Sono bastati pochi secondi è il terrore si è diffuso tra i ragazzi. Del resto la paura di un attacco terroristico è presente in ognuno di noi è la situazione venutasi a creare era tanto simile quanto agghiacciante.

Mentre il ragazzo, fingendosi armato, continuava a urlare, gli studenti terrorizzati hanno cercato di mettersi in salvo correndo verso l’uscita. Sul posto sono giunte diverse volanti della Polizia che una volta fatta irruzione nella mensa hanno bloccato il giovane. Gli agenti dopo aver perquisito la stanza dello studente, presso la residenza Santi Romano, non avendo trovato nulla di sospetto o di riconducibile ad un attentato di natura terroristica,  hanno escluso l’ipotesi di un attacco.

Al ragazzo,  che a detto degli altri studenti non è la prima volta che si comporta in modo anomalo e che minaccia i colleghi, sono stati sospesi i benefici per il diritto allo studio.  L’Ersu di Palermo ha sospeso la possibilità per il giovane di usufruire del posto letto e del servizio di ristorazione. Il 26enne, iscritto al primo anno di Scienze giuridiche, è stato quindi denunciato per procurato allarme.

A.M.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: