Cronaca

Massima sicurezza per il G7 di Taormina

#nowinsicily

«Le forze di sicurezza impegnate nel G7, il summit internazionale dei capi di Stato e di Governo, previsto dal 26 al 27 maggio prossimi in Sicilia, potranno effettuare interventi rapidi in caso di emergenza e assicurare i più elevati standard di protezione all’area interessata dal vertice, alla popolazione e al territorio». Con queste parole l’azienda Leonardo garantirà una rete avanzata per il G7 in grado di garantire comunicazioni efficaci e il massimo coordinamento delle operazioni in tutti i possibili scenari.

«E’ stata infatti realizzata in tempi straordinariamente veloci, nelle zone di Taormina, Catania, Messina, negli aeroporti di Sigonella (Siracusa) e Fontanarossa (Catania) e in tutte le aree ‘sensibili’ dell’evento, la rete TETRA (TErrestrial Trunked RAdio) di Leonardo, lo standard internazionale per le comunicazioni mission critical».

Il sistema permetterà alle forze di polizia di fare affidamento su comunicazioni digitali cifrate e una copertura radio capillare su tutto il territorio, incluse le acque costiere e lo spazio aereo. Sono previsti circa 2.000 terminali radio di ultima generazione e postazioni operatore multimediali nella sala operativa interforze, soluzioni tecnologiche capaci di offrire una gestione integrata delle informazioni e la localizzazione delle risorse sul territorio. Nella sala operativa per il G7 saranno disponibili anche le immagini rilevate da un imponente sistema di videosorveglianza del territorio della Regione Sicilia realizzato e gestito da Leonardo: circa 1.000 sensori, tra telecamere e lettori ottici di targhe.

Le soluzioni di Leonardo, progettate e realizzate nel pieno rispetto degli obiettivi e dei requisiti stabiliti, rappresentano elementi chiave dei servizi e delle infrastrutture per la sicurezza del G7.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: