APERTURA Cronaca

Femminicidio, muore per lento dissanguamento

#nowinsicily

Ancora una violenza. Un altro femminicidio, e un’altra donna morta sotto le mani del suo amore. È accaduto a Caltagirone, Patrizia Formica, questo il nome della 47enne è stata uccisa da Salvatore Pirronello il suo convivente. Una aggressione avvenuta durante la notte che ha colto la donna nel sonno, poi una lenta agonia che l’ha portata alla morte per dissanguamento.

Salvatore, secondo una prima ricostruzione, avrebbe ripetutamente accoltellato la compagna con quattro fendenti mentre la vittima stava dormendo. Poi l’uomo è uscito di casa per andarsi a costituire lasciando, probabilmente, la donna ancora agonizzante. Questo è quanto emerge dall’autopsia eseguita sul corpo di Patrizia, le quattro coltellate inferte all’addome non hanno leso organi vitali, quindi l’agonia della vittima è stata lenta  fino alla morte per dissanguamento. Sul corpo sono state rinvenute non solo le ferite dei fendenti, ma anche diverse escoriazioni agli arti superiori, segni evidenti di una forte colluttazione tra la donna e il suo aguzzino.

Una violenza efferata che ha portato all’ennesima vittima di un amore malato, l’uomo agli inquirenti ha subito ammesso il gesto dicendo di aver agito in preda a un raptus. La polizia prosegue le indagini  per approfondire lo scenario e l’eventuale premeditazione del gesto dell’uomo, la morte lenta, stabilita dai medici, potrebbe divenire una ulteriore aggravante per Pirronello.

A.M.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: