Cronaca

Librino senza polizia. Agenti in “ferie forzate”. Il Siulp: “Il Questore calpesta la nostra dignità”

NewSicilia.it

scarica la nostra app

di Redazione.

CATANIA – Librino terra di nessuno. Librino è la sintesi. Vai lì, dove la cosca Santapaola-Ercolano vampirizza il tessuto sociale ed economico insieme con quella dei Cursoti, e scopri cosa succede veramente a Catania.

Succede che nella città satellite popolata da circa 100mila abitanti, quella che si estende nella periferia sud-ovest di Catania, attualmente, di fatto, non c’è alcun presidio di polizia. Librino, il quartiere di Catania col più alto tasso di criminalità, non ha un commissariato. Non lo ha attivo.

Perché dove le forze dell’ordine dovrebbero essere benedette, rispettate, temute, si creano i presupposti per dannarle, mortificarle, depotenziarle. E non è la criminalità a farlo. Sconcertante, ma vero: non è la criminalità, la responsabile

scarica la nostra app

CONTINUA A LEGGERE

650X80

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: