Cinema Libri

Dieci piccoli indiani: la Colpa non ne Risparmia Nessuno

Dietro le Quinte

di Mario Turco.

Propongo una piccola serie di sondaggi: quanti di voi conoscono la trama del romanzo Dieci piccoli indiani? Bene, potete tutti abbassare la mano. Quanti di voi hanno letto l’opera più venduta di Agatha Christie? Bene, quasi tutti. Quanti di voi hanno letto i numerosi articoli critici che la mettevano in correlazione con i miti della fiaba? Mmh, siamo ancora in tanti. Chi è in disaccordo con questa opinione maggioritaria? Oh, eccomi finalmente nella mia amata minoranza!

Dal successo di pubblico e critica del libro giallo più celebre del secolo scorso molte delle letture successive hanno infatti trovato punti di contatto tra Dieci piccoli indiani (Oscar Mondadori – traduzione di Beata della Frattina) e certa letteratura fantastica. Pubblicato per la prima volta in Gran Bretagna nel 1939, in effetti questo lavoro della regina del giallo si discosta notevolmente sia dalla sua produzione precedente che dall’aurea epoca d’oro del mystery classico all’inglese.

La novità principale, come nota giustamente Alex R. Falzon nella prefazione all’edizione Mondadori, sta nell’assenza del detective o di una figura comunque addetta alle indagini. Il lettore vede quindi il suo grado di complicità sprofondare nell’interregno assolutamente impassibile della pura visione e la sua dipendenza percettiva totalmente asservita al narratore in terza persona. Se le regole del giallo inglese fino ad allora prevedevano la sfida al pubblico su una base squisitamente razionalistica ove si cercava di presentargli gli stessi indizi che venivano somministrati all’investigatore incaricato della risoluzione del caso (salvo alcune clamorose infrazioni, come L’assassinio di Roger Ackroyd della stessa scrittrice inglese), in Dieci piccoli indiani questa caratteristica assume una sfumatura inedita …

                                                                  CONTINUA A LEGGERE

scarica la nostra app

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: